Gaia Gavarone, una savonese agli Europei U21 di Taekwondo – Babboleo

Gaia Gavarone, una savonese agli Europei U21 di Taekwondo

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Gaia con Vito Dell’Aquila

Un’atleta ligure agli Europei Under 21 di Taekwondo, in programma a Tallinn, in Estonia dal 24 al 29 agosto.

E’ la savonese Gaia Gavarone, che in questi giorni si sta preparando in Puglia, a Mesagne, sotto la guida del maestro Baglivo. Lo stesso maestro che ha allenato nel 2012 Carlo Molfetta, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Londra 2021, e Vito Dell’Aquila, freschissimo vincitore olimpico a Tokyo 2020 nella categoria -58 kg.

Proprio Dell’Aquila, in questi giorni, è tornato a Mesagne, nella sua Puglia, dove gli atleti azzurri preparano gli Europei Under 21, per ricevere l’abbraccio del suo maestro e dei suoi compagni, tra cui Gaia.

“Vito è un esempio per tanti ragazzi, è la prova che i sogni possono realizzarsi” racconta su Babboleo News Gaia, che con Vito e la sua scintillante medaglia ha scattato la foto di rito.

E se per Gaia le Olimpiadi rappresentano un obiettivo futuro, così come il Mondiale di categoria, ora nel presente ci sono gli Europei di Tallinn: “Stiamo lavorando tanto, in Puglia ci stiamo allenando ogni giorno, quattro ore al giorno. E sarà così fino al 20 agosto. L’obiettivo? Il podio, ma sogno l’oro”.

L’intervista completa:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo