Genova, al via la protesta del mondo dello spettacolo a suon di violini e flauti traversi – Babboleo

Genova, al via la protesta del mondo dello spettacolo a suon di violini e flauti traversi

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

“Torniamo a fare spettacolo” questo il motto con cui oggi, ad un anno esatto dalla chiusura dei luoghi della cultura, i lavoratori del mondo dello spettacolo scendono in piazza per far sentire la propria voce e… i propri strumenti musicali. Infatti questa mattina, martedì 23 febbraio, in Largo Lanfranco a Genova, sotto la Prefettura musicisti e artisti hanno tenuto un presidio a suon di violini, flauti traversi e trombe, per mezzo dei quali, hanno suonato l’Inno d’Italia.

Un presidio di protesta annunciato da Uilcom Uil Liguria e Fistel Cisl Liguria per richiedere di riaprire in sicurezza i luoghi della cultura; rinnovare i contratti nazionali e i protocolli dei professionisti autonomi; salvaguardare produzione e occupazione. Richiedere inoltre la riforma legislativa dello spettacolo; la definizione di piante organiche adeguate e stabilizzazione dei precari della fondazioni lirico-sinfoniche. Infine ammortizzatori e sostegni fino alla fine dell’emergenza.

Franco Ippolito – Segretario generale Fistel Cisl Liguria

Elisabetta Garetti – prima violinista Teatro Carlo Felice di Genova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo