Giro d’Italia, le modiche al traffico autostradale – Babboleo

Giro d’Italia, le modiche al traffico autostradale

Condividi questo Post

Giovedì 19 maggio avrà luogo la dodicesima tappa del Giro d’Italia che, secondo quanto condiviso con gli organizzatori dell’’evento e gli enti territoriali, prevede l’attraversamento di alcuni tratti autostradali in prossimità del nodo di Genova. Per questo motivo, dalle 15:40 alle 17:30 e comunque fino al termine del passaggio degli atleti, verranno adottate delle misure di chiusura su alcuni tratti di autostrada. “I punti di maggiore impatto sono stati individuati su A10, casello di Genova Aeroporto, il Ponte San Giorgio e in A7 il casello di Genova Ovest” ha spiegato ai microfoni di Babboleo News il vicequestore aggiunto Maria Grazia Ciardo. “Verrà chiuso il tratto autostradale dell’A10 Est direzione Genova-Livorno, ricompreso tra i caselli della A10 Genova Aeroporto e il casello della A7 di Genova Ovest. Questa chiusura comporterà una uscita obbligatoria dei veicoli provenienti da Savona al casello di Genova Aeroporto. I veicoli provenienti da Milano dovranno prendere il Ponte San Giorgio e utilizzare l’uscita di Pegli”.

A partire dalle 15:40 verranno messi in funzione dei dispositivi di regolamentazione del traffico “Presso alcuni tratti adducenti il casello di Genova Ovest, e quindi in Lungomare Canepa, Via Cantore e Via Albertazzi”.

Viene dunque consigliato “Per chi arriva dalla A7 o A12 e vuole raggiungere il Centro si consiglia di utilizzare le uscite di Genova Est e Genova Nervi. per chi arriva dalla A10 o A26 si consiglia di uscire a Genova Prà o Genova Aeroporto” conclude Ciardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo