La musica dal vivo rialza la testa. Olam: “300 spettacoli in estate, vicini ai livelli del 2019” – Babboleo

La musica dal vivo rialza la testa. Olam: “300 spettacoli in estate, vicini ai livelli del 2019”

Condividi questo Post

La musica dal vivo in Liguria rialza la testa dopo quasi due anni di sofferenza a causa della pandemia da Covid-19. Lo dicono i dati raccolti ed elaborati da Olam, l’Organizzazione ligure attività musicali, nata a gennaio nel bel mezzo della pandemia.

Qualche giorno fa Olam ha contattato i 42 artisti che fanno parte dell’organizzazione e ha chiesto loro di fornire i dati di spettacoli e concerti a cui hanno preso parte in estate. Sulla base delle risposte pervenute, Olam ha messo i dati in proiezione sul numero totale degli artisti.

Da questa elaborazione risulta che, durante l’estate 2021, la musica dal vivo di Olam è stata protagonista con ben 300 spettacoli. A questi hanno partecipato 750 artisti, 200 tecnici e 25mila spettatori. Il fatturato, che ancora non torna ai livelli pre-Covid, si attesta comunque al 75% rispetto all’ultimo anno preso come riferimento, il 2019.

Questo dato, seppur campionario e riferito esclusivamente a Olam, è comunque significativo e attendibile, e può essere esteso – con la dovuta cautela – al mondo della musica dal vivo in Liguria. I 25 punti percentuali che mancano per ‘tornare alla normalità’ indicano come ci sia ancora tanto da lavorare, ma i dati parlano di un settore che, dopo due anni difficili, è tornato a ‘farsi sentire’. Eccome.

Ascolta l’intervista a Laura Canale, portavoce di Olam:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo