#ProtestaLigure di nuovo in piazza a Genova, Spagnolo: “Decreto scellerato: crea disparità e non dà avvio a una vera ripartenza”

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Nel primo giorno in cui la Liguria torna in zona gialla, riprende anche la manifestazione dei ristoratori e partite IVA liguri – riuniti sotto il nome di #ProtestaLigure. In realtà le loro manifestazioni non si sono mai interrotte. Ma oggi scendono in piazza per esprimere ancora di più a gran voce il loro malcontento circa il decreto del Governo che prevede la riapertura solo per i locali che dispongono di spazi esterni o dehors, mentre coloro che ne sono privi devono continuare a lavorare con l’asporto. “Si crea così una forte disparità tra chi ha lo spazio esterno e chi no. È un’ingiustizia. Inoltre dal punto di vista del meteo è prevista una settimana di pioggia. Se si può lavorare solo all’esterno, come si può pensare di parlare di una vera e propria ripartenza?” questo il punto di vista dei ristoratori. Mentre continua da 10 giorni a questa parte la loro protesta sotto il Palazzo della Regione con tanto di tenda, striscioni e cartelli per chiedere di tornare presto a lavorare oggi, lunedì 26 aprile, si sono dati appuntamento alle 15 in piazza De Ferrari a Genova per una nuova manifestazione. Su Babboleo News – Cosa succede in Liguria le parole di Ivan Spagnolo di #ProtestaLigure

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo