Proteste contro Green Pass, il sottosegretario Costa: “Chi non si vaccina è irresponsabile. Sì all’obbligo per i docenti” – Babboleo

Proteste contro Green Pass, il sottosegretario Costa: “Chi non si vaccina è irresponsabile. Sì all’obbligo per i docenti”

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Dopo le manifestazioni “anti Green Pass” andate in scena ieri a Genova, durante le quali il traffico è stato bloccato e alcuni giornalisti sono stati insultati, arrivano le reazioni di condanna dal mondo della politica e delle associazioni.

Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti ha criticato le modalità di svolgimento del corteo che non ha seguito le norme anticovid, mentre l’Ordine dei Gioranlisti ha chiesto che venga rispettato il diritto di cronaca.

Durissima la deputata ligure di Italia Viva, Raffaella Paita. “Ancora una volta la violenza dei #NoVax dimostra che la libertà di cui parlano vale solo per loro” ha scritto su Twitter.

Su Babboleo News il sottosegretario di Stato alla Salute, lo spezzino Andrea Costa, ha espresso solidarietà ai giornalisti insultati. “Ognuno può manifestare la propria opinione, ma non bisogna mai oltrepassare i limiti del buonsenso e dell’educazione”. Sui no-vax, Costa ha le idee molto chiare: “Chi decide liberamente di non vaccinarsi fa un atto di irresponsabilità, mettendo a rischio la sua vita e quella degli altri. In questo momento dovrebbe prevalere un senso di comunità e solidarietà”.

Per quanto riguarda il Green Pass, messo sotto accusa dai manifestanti, per Costa “garantisce la libertà, non la limita. Oltre 40 milioni di italiani l’hanno scaricato, è uno strumento che ci permette di scongiurare eventuali passi indietro. Non possiamo permetterci battute d’arresto in questa fase di riaperture graduali”.

Nessuna minaccia ‘no-vax’, secondo Costa, al raggiungimento dell’immunità di gregge entro fine settembre. Con un obiettivo specifico: “Dobbiamo assolutamente iniziare l’anno scolastico in presenza. E’ chiaro che per farlo non possiamo prescindere dal vaccinare i docenti e il personale. Abbiamo chiesto alle Regioni di avere entro il 20 agosto i numeri reali e precisi dell’entità chi non si vorrà ancora vaccinare. Se il problema persisterà, la politica dovrà fare una riflessione sull’obbligo vaccinale per questa categoria. E per quanto mi riguarda, sarei favorevole a introdurlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo