Sanremo, la Polizia Penitenzaria evita un altro suicidio. “Ma non facciamo miracoli, servono più agenti” – Babboleo

Sanremo, la Polizia Penitenzaria evita un altro suicidio. “Ma non facciamo miracoli, servono più agenti”

Condividi questo Post

Paura a Sanremo, nel carcere di Valle Armea. Un detenuto marocchino, che non era riuscito a contattare la famiglia in videochiamata, ha poi tentato il suicidio in cella, ma è stato salvato dal tempestivo intervento degli agenti di Polizia Penitenziaria. Fabio Pagani, del sindacato Uil di Polizia Penitenziaria, lancia l’allarme: “Questa volta è andata bene, ma gli agenti sono troppo pochi” spiega su Babboleo News.

“Complimenti a chi ha salvato l’ennesima vita umana, ma ci sono troppe criticità in questo Istituto, sempre più a corto di agenti” prosegue. “Basti pensare che a Valle Armea ci sono 220 detenuti e solo 60 poliziotti penitenziari in prima linea. Bisogna intervenire rapidamente: non si può sempre sperare in un miracolo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo