SIAP Genova: “Senza un modello di ‘welfare sociale’ omogeneo l’insicurezza percepita continuerà ad aumentare” – Babboleo

SIAP Genova: “Senza un modello di ‘welfare sociale’ omogeneo l’insicurezza percepita continuerà ad aumentare”

Condividi questo Post

In risposta all’allarme lanciato dal presidente del Municipio V del Comune di Genova Federico Romeo sulla carenza di sicurezza in Valpolcevera, il segretario del SIAP (Sindacato Italiano Appartenenti Polizia) Roberto Traverso ha rilasciato un comunicato stampa: “Per estirpare dal territorio chi delinque ed arginare spaccio di droga, furti, molestie, atti vandalici, minacce, degrado ect, non basta ottenere dal Prefetto un ‘pattuglione una tantum’ sul territorio ma occorre investire concretamente sull’attività investigativa e sul controllo del territorio.”

“Per farlo – continua Traverso – bisogna che a Genova non ci siano modelli diversi di sicurezza applicati in base a scelte territoriali che in realtà non tengono conto di un unico welfare sociale. Per quanto riguarda la sicurezza, per riuscire a garantire un livello di welfare sociale uniforme sul territorio, c’è bisogno che si metta in campo un protocollo che riesca a mettere insieme prevenzione e repressione dei reati con la vivibilità sociale dei quartieri genovesi. In estrema sintesi, ritengo che su questo fronte a Genova si farebbe un grande passo avanti se il Sindaco ed il Prefetto firmassero finalmente quei cosiddetti Patti sulla sicurezza, come già più volte chiesto dal Siap, che a Genova non sono mai stati sottoscritti.”

In seguito l’intervista integrale a Roberto Traverso ai microfoni di Radio Babboleo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo