Sicurezza, commissariati in difficoltà. SIAP: “chiediamo intervento urgente per un improcrastinabile coordinamento” – Babboleo

Sicurezza, commissariati in difficoltà. SIAP: “chiediamo intervento urgente per un improcrastinabile coordinamento”

Condividi questo Post

Carenza di personale e mancanza di coordinamento tra le risorse a disposizione. Questi sono solo alcuni dei problemi nei commissariati genovesi impegnati in molteplici attività: controllo del territorio (volante), attività investigativa, Codice Rosso, attività amministrativa (tra queste passaporti, porto d’armi ect) , ufficio denunce, vigilanza passiva della struttura, servizi di ordine pubblico (per non parlare dei posti fissi di Polizia del San Martino e del Galliera che dipendono dai Commissariati San Fruttuoso e Centro).

Le carenze degli organici stanno mettendo in seria difficoltà i dirigenti che devono fare i salti mortali per garantire l’assolvimento delle competenze di questi presidi di prossimità  fondamentali per la sicurezza della città” – commenta Roberto Traverso, Segretario Nazionale e genovese SIAP – “I commissariati devono garantire una serie complessa ed articolata di competenze e se a Genova non saranno adeguatamente rafforzati, anche con un adeguato numero di ufficiali di p.g., rischiano davvero di non poter supportare le proprie competenze“.

Sembrerebbe che il Questore D’Anna voglia anticipare la riorganizzazione che il Dipartimento della PS ha già previsto ma con decorrenza 2027, ovvero quando, come noi auspichiamo, la riduzione prevista degli organici dei commissariati dovrebbe essere compensata da una ridistribuzione ponderata ed equilibrata delle competenze tra le forze istituzionali in campo“.

Si pensa solo all’ordine pubblico nel Centro Storico dove la Polizia Locale ha messo ben 100 unità all’interno del nucleo creato ad hoc, invece dobbiamo rafforzare i commissariati che danno sicurezza percepita alle persone

La Polizia Locale, grazie alle massicce assunzioni messe in campo del Comune di Genova, in particolare dopo il crollo del ponte Morandi, ha messo in campo del personale anche per attività investigativa. “Manca coordinamento con la Questura e non possiamo permetterci il lusso di andare ognuno per la propria strada

Un forte segnale di attenzione nei confronti delle difficoltà che si riscontrano per l’applicazione della delicata e complessa procedura del Codice Rosso che, a causa della carenza di ufficiali di polizia giudiziaria nei commissariati determina gravi difficoltà organizzative ai dirigenti stessi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo