Fiera di Sant’Agata, Zattini (Anva Confesercenti) tra speranze e preoccupazione: “Bene recuperarla, ma per la ripresa serviranno anni” – Babboleo

Fiera di Sant’Agata, Zattini (Anva Confesercenti) tra speranze e preoccupazione: “Bene recuperarla, ma per la ripresa serviranno anni”

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Oggi si recupera la tradizionale fiera di Sant’Agata, nel quartiere di San Fruttuoso a Genova, saltata a febbraio a causa della pandemia. Alla fiera, da sempre molto sentita dai genovesi, è possibile accedere solo con il Green Pass. 620 le bancarelle che hanno aderito all’edizione 2021. “Ci siamo prodigati con l’amministrazione per recuperare la fiera è così è stato. Certo, non è la stessa cosa, ad esempio manca gran parte dei floricoltori, ma in un momento del genere è stato comunque un bene recuperarla” commenta il presidente provinciale di Anva Confesercenti Roberto Zattini.

L’affluenza, nel corso della mattinata, non è stata proprio da record. “Le minestre riscaldate non sono certo come la fiera tradizionale”. Ma visto il momento di grande crisi per il settore, Zattini spera comunque che possa essere un volano per una lenta e graduale ripartenza. “Purtroppo si parla sempre di ripresa, ma noi non la vediamo. Serviranno anni per recuperare”.

La preoccupazione è, principalmente, per i cosiddetti operatori fieristi. “Ci sono anche loro, nonostante spesso ci si colleghi solo ai mercati. E sono fermi da due anni”.

L’intervista integrale a Zattini:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo