Unicef, un corso universitario per i diritti dei bambini: l’intervista al presidente regionale Franco Cirio

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lunedì 11 gennaio alle ore 11:00 presso la nuova sede UNICEF, piazza de Ferrari 6r, ingresso metro si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del XXII° corso universitario multidisciplinare di educazione allo sviluppo.

L’edizione di quest’anno riveste un’importanza particolare, in quanto ricorrono i trent’anni dalla ratifica da parte dell’Italia della Convenzione sui diritti dell’infanzia, che ha rivoluzionato il ruolo del bambino: non più oggetto dei diritti, ma soggetto e quindi titolare dei diritti. Proprio per questo il corso punta a creare un manifesto dei diritti dei bambini, all’interno della cornice degli obiettivi ONU di sviluppo sostenibile 2030.

Il corso è completamente gratuito e si articolerà su 8 incontri, che, a causa della situazione legata alla pandemia, si svolgeranno online sulla piattaforma UNIGE, con la partecipazione di circa 50 relatori, con la collaborazione dell’Università di Genova e del CESVICO.

Su Babboleo News abbiamo fatto una lunga chiacchierata con Franco Cirio, presidente di UNICEF Liguria, che ha più volte sottolineato l’importanza di dare risalto ai diritti che i bambini hanno, ma che spesso non hanno nemmeno la possibilità di rivendicare. Maggiori info sul corso qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo