Weekend di assembramenti a Genova, l’assessore Viale: “La Polizia Locale non basta”

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Gli ultimi due giorni, in particolare la giornata di domenica, sono stati piuttosto complessi da gestire. La Polizia Locale è dovuta intervenire nei luoghi più affollati per cercare di controllare e limitare il via vai di gente. La pandemia infatti non è finita ma la voglia di passare giornate all’aperto continua ad aumentare per liguri e genovesi in particolare. I luoghi più gettonati nelle giornate di sole sembrano essere gli stessi un po’ per tutti, sia per le famiglie che per coppie ed amici: la passeggiata Anita Garibaldi a Nervi, Sant’Ilario, la spiaggia di Boccadasse, i sentieri sulle alture. Ne parliamo con Giorgio Viale, Assessore alla Sicurezza del Comune di Genova.

“Ieri è stata una giornata complicata per la sicurezza sanitaria, complice l’arrivo della primavera. Il caldo ha favorito gli assembramenti sia sul lungomare che sulle alture. Com’è stata gestita la situazione che si è creata?

“Immagino che sia stato piuttosto complesso gestire il via vai della gente cercando di ridurre gli assembramenti e cercando di imporre il distanziamento sociale. Quali consigli si sente di dare per cercare di ridurre il rischio di assembramento nei luoghi più visitati?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo