Platek-Spezia, Peracchini: “Vuole progetto a medio-lungo termine, vedremo reali intenzioni” – Babboleo

Platek-Spezia, Peracchini: “Vuole progetto a medio-lungo termine, vedremo reali intenzioni”

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lo Spezia Calcio è passata giovedì alla famiglia americana Platek, che a sorpresa ha rilevato il club dall’ormai ex patron Volpi. Dopo l’amarezza per essere stato tenuto all’oscuro della trattativa, il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini è tornato a parlare della vicenda su Babboleo News. “C’erano clausole milionarie di riservatezza” spiega Peracchini.

Ora, a cose fatte, resta da costruire un dialogo tra società e istituzioni, nel segno della cooperazione con il Comune che ha segnato per anni l’era Volpi. “La famiglia Platek ha parlato di progetto a medio-lungo termine e di avere interesse a mantenere lo Spezia in A, e queste sono buone notizie” commenta il sindaco. “Nelle prossime settimane ci spiegheranno meglio le loro attenzioni, noi valuteremo le loro reali intenzioni”.

Nel frattempo, sul campo lo Spezia di mister Italiano continua a fare punti, ultimi quelli della vittoria contro il Milan di sabato sera. “Abbiamo un gioco spettacolare, i ragazzi e il mister avranno sbagliato due partite in due anni” chiosa Peracchini. “Un grande applauso a loro, incrociamo le dita per la salvezza”.

L’intervista completa su Babboleo News:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo