Serie A: Criscito, Yoshida e Gyasi in campo contro il razzismo

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

#KeepRacismOut è la nuova iniziativa della Lega Serie A per combattere il razzismo e tenerlo fuori dal terreno di gioco e dagli stadi. Un’iniziativa lodevole che ha preso forma attraverso i canali social della Lega e di tutte le 20 squadre del campionato di Serie A.

Per la realizzazione del video ufficiale della campagna (clicca qui per vederlo) sono stati scelti 20 giocatori, 1 per squadra, provenienti dall’Italia e dal mondo, che insieme, sotto l’hashtag #WeAreOneTeam, hanno lanciato un segnale forte e chiaro contro il razzismo.

Genoa, Sampdoria e Spezia sono rappresentate da Domenico Criscito, Maya Yoshida e Emmanuel Gyasi.

Criscito, capitano rossoblu, ha giocato per diversi anni all’estero, nello Zenit San Pietroburgo, e da diversi anni è testimonial di campagne di solidarietà e anti-razzismo. Yoshida è invece il primo giapponese della storia ad aver segnato con la maglia della Samp, e fin da subito si è contraddistinto per la velocità con cui ha imparato la lingua italiana e si è adattato al nostro campionato. Giasy, una delle frecce più veloci dell’arco di Vincenzo Italiano, è nato a Palermo da genitori ghanesi, ed è italiano al 100%, avendo ottenuto la ottenuto la cittadinanza nel 2017.

I tre testimonial delle squadre liguri, insieme agli altri calciatori di Serie A, hanno indossato, per qualche secondo, la stessa maglia: quella della lotta al razzismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo