Tra restrizioni e difficoltà la boxe genovese va avanti (anche “in rosa”) – Babboleo

Tra restrizioni e difficoltà la boxe genovese va avanti (anche “in rosa”)

Condividi questo Post

Il nuovo Dpcm farà slittare, ancora una volta, la riapertura di palestre e piscine: dal 5 marzo al 6 aprile, un altro mese di sofferenza per gli impianti sportivi, chiusi a singhiozzo da ormai 13 mesi. Tra mille difficoltà, almeno gli atleti agonisti riescono a preparare le gare, come ci racconta Simone Rossetto, di Rossetto Boxe, una delle palestre di pugilato più famose e vincenti della Liguria:

Insomma, diventare agonisti e preparare una gara, almeno nella boxe, non è complicatissimo (almeno da un punto di vista burocratico). Ma ci sono anche tantissimi che frequentano – o meglio, frequentavano – le palestre di boxe semplicemente per fare sport, i cosiddetti “amatori”. Persone che avevano voglia di allenarsi e fare la preparazione di un boxeur per tenersi in forma, senza la prospettiva di una gara futura. Quella grossa fetta di torta, che oggi non c’è, svuota le palestre e toglie ossigeno vitale per il sostentamento economico delle palestre.

La speranza è quella di vedere salire sul ring più persone possibile nel minor tempo possibile, anche perché Genova e la Liguria, in tempi recentissimi, si sono fatte rispettare: basti pensare che la genovese Sara Stirpe, allenata proprio da Simone Rossetto, è recentemente diventata campionessa italiana nella categoria pesi massimi.

La nostra regione, così piccola, sa essere fucina di talenti in tutte le discipline: anche per questo è importante garantire la sopravvivenza di migliaia di palestre, piscine e impianti sportivi della Liguria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo