L’attore genovese Tommaso Garrè torna in Liguria per lo spettacolo benefico “Eterna Primavera”

Giovedì 14 dicembre, alle ore 20:30, al Teatro Stradanuova di Palazzo Rosso a Genova va in scena” Eterna Primavera“, lo spettacolo promosso dalla nota compagnia teatrale SiciliaTeatro diretta dall’attore Sebastiano Lo Monaco. La messinscena è curata dal giovane attore genovese Tommaso Garré ed è realizzata in collaborazione con il gruppo musicale Quarantagradi.

Eterna Primavera è un viaggio nella nascita dell’universo, con passi scelti da Le Metamorfosi di Ovidio e dai Dialoghi con Leucò di Cesare Pavese.
Emergono sulla scena le idee di contiguità e continuità: dalla genesi di tutte le cose, che inizia con la creazione della materia e approda nell’età del ferro, dove l’uomo scopre sì la guerra e il dolore, ma anche la necessità di scoprire nuovi lidi, di battere flutti sconosciuti; nel mito di Apollo e Dafne, in cui l’amore non corrisposto diventa trasformazione e conoscenza di un nuovo possibile sé; fino al dialogo tra Dioniso e Demetra, tratto dai Dialoghi con Leucò di Cesare Pavese, in cui le due divinità si chiedono dove nasca il bisogno per gli uomini di entità superiori. La risposta che si erge, nel fluire di questo reading/concerto, non è una sentenza, ma una tavolozza di suggestioni e impressioni, in cui la musica da viaggio di Quarantagradi conduce verso un solo possibile punto di fuga: sarà sempre un racconto.

“Tornare a Genova col Teatro, nella città in cui sono nato e cresciuto, che mi ha fatto scoprire le mie passioni, è sempre emozionante. Il nostro spettacolo parla di radici e Genova è le mie radici”, queste sono le parole di Tommaso Garré.

Sul palco, oltre a Garré, la giovane attrice e cantante genovese Matilde Pedemonte, insieme alla formazione al completo di Quarantagradi: Marco Bottaro, Alberto Bertagnini, Stefano Cavalieri e Furio Travagli.

L’ingresso sarà a offerta libera a sostegno dell’Asilo di Alice a Balaka, in Malawi. Per info e prenotazioni: 3401362689; 3356535035