L’arte di Cantiere al Museo Galata di Genova con “ShipyArt”

Nato dall’intuitiva combinazione dei termini Shipyard (cantiere navale) e art (arte), “ShipyART” vuole raccontare l’arte inconsapevole e inusuale che nasce all’interno dei cantieri navali e delle officine meccaniche durante il processo di costruzione e trasformazione delle navi. Ambienti dove industria e artigianalità si fondono; luoghi di lavoro e produzione che sono vere e proprie fucine creative. Così si accendono i riflettori su una forma espressiva nuova, unica e inedita che trasforma il comune in straordinario.

Partita dal museo della cantieristica di Monfalcone, il progetto arriva al Galata Museo del Mare di Genova, dall’8 marzo al 5 maggio presso i locali dell’Ex Galata Caffè. Proprio a Genova una foto inedita di Giorgio Salvodori rappresentante la Lanterna di Genova attraverso i vetri del suo iconico grattacielo.

“Fotografie nate in modo inconsapevole durante scatti tecnici che hanno poi svelato un vero lato artistico” – ha raccontato ai microfoni di Radio Babboleo la curatrice Veronica Dall’Osso di Navim Group – “Lo scatto iniziale due ganci appesi che vanno a formare un cuore , diventato simbolo e l’idea portante della mostra”

Una mostra che porta alla luce la bellezza che si nasconde nei cantieri navali e nelle officine meccaniche” – commenta l’assessore al diritto allo studio Marta Brusoni– “Genova è fondamentale in questo settore, enorme risorsa di lavoro“.