meteo – Babboleo

meteo

In Liguria l’inverno più caldo degli ultimi 20 anni, temperature di 2 gradi sopra la media

Salgono le temperature anche in Liguria, con una media annua di 2° sopra la media nel 2023.

Il 2023 è il secondo anno più caldo dal 1963, subito dietro al 2022. Con temperatura media annua intorno ai 17,6°, ha toccato il picco d’estate raggiungendo i 41,3°. In totale sono state 6 le ondate di calore da inizio giugno sul nostro territorio. Al contrario, il 9 febbraio 2023 è stato il giorno più freddo dell’anno con -12° toccati in un paesino in provincia di Imperia. Non è bastato per non classificare l’inverno scorso come il più caldo dagli ultimi 20 anni, con temperature a marzo al di sopra della media climatologica.

Non sono mancate le allerte presenti nel territorio ligure: 9 allerte arancioni per piogge e temporali, 1 allerta arancione per neve, 7 gialle per piogge e temporali e 2 gialle per neve. Protagonista nei primi giorni del mese di novembre la tempesta ‘Ciaran’ con perturbazioni frequenti e altissime onde.

“Vivremo già a partire da questa notte un abbassamento delle temperature tanto è che domani è prevista neve dai 600 e 800 metri nei versanti padani di Ponente. Non avremo sicuramente valori invernali perchè basta una diminuzione e poi si sussegue un aumento delle temperature come prova che ormai le temperature veramente basse non le raggiungeremo più”.Cristina Capacci, ARPAL “Il positivo in questi mesi invernali è quello di aver fatto il pieno di acqua perchè è piovuto in maniera importante, con temporali da caratteristiche autunnali, anche quando la pioggia è sostituita dalla neve”.

 Meteo, tempo di bilanci per il 2023 in Liguria

L’anno 2023 in Liguria è stato meno siccitoso del 2022, specialmente durante la stagione autunnale, merito di una sequenza di passaggi perturbati provenienti dall’atlantico che hanno portato piogge abbondanti su gran parte della regione, con maggiore insistenza su centro e levante. Durante il corso dell’anno si sono registrate in Regione nove allerte arancioni per pioggia e/o temporali, una per neve; sette le allerte gialle per pioggia e/o temporali, un paio per neve; continua la mancanza di neve sulla costa.

Il fenomeno meteo ligure più rilevante registrato nel 2023 è stata la tempesta Ciaran, avvenuta nelle giornate tra il 3 al 5 novembre, che ha colpito duramente il levante ligure con mareggiate molto intense e danni ingenti. Per quanto concerne la stagione più calda, focalizzandosi sui dati storici del capoluogo ligure,  il 2023 si attesta al 2° posto come anno più caldo dal 1963 (subito dietro il 2022) con una temperatura media annua pari a 17,6 gradi.

Il picco della colonnina di mercurio è stato di ben 41,3 gradi, raggiunti il 21 e il 22 agosto a Riccò del Golfo, Padivarma (Provincia di Spezia) e ad Ellera (provincia di Savona ). La Liguria nel 2023 è stata interessata da parecchie ondate di calore (6 a partire già da inizio giugno) in estate, ma anche in autunno sono state catalogate temperature sopra la media stagionale.

Tra la fine di ottobre (a partire dal 18 ottobre) e l’inizio di novembre (tra il 2 e il 3 novembre) si è verificata una parziale ripresa del “maltempo”, che ha temporaneamente ridotto il deficit idrico caratteristico anche delle prime tre stagioni del 2023.

Il mese di dicembre è stato caratterizzato da neve a bassa quota e temperature decisamente rigide.

Il 9 febbraio è stata la giornata più fredda del 2023, dove agli oltre 1800 metri di Poggio Fearza, in provincia d’Imperia, si sono raggiunti -12,1 gradi.

Questo secondo le analisi compiute da ARPAL, l’agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente Ligure.

Pioggia e neve in Liguria, Arpal dirama l’allerta meteo

Dopo una breve tregua la Liguria sta per essere interessata da un nuovo significativo passaggio perturbato con piogge, rovesci, temporali, neve dove le temperature lo consentiranno, vento di burrasca e mareggiate. Arpal ha emanato diversi gradi di allerta meteo su praticamente tutta la Regione:

ALLERTA PER PIOGGE DIFFUSE E TEMPORALI

Centro della Regione (zona B): allerta GIALLA dalle 8 alle 21 di domani, venerdì 4 dicembre

Bacini piccoli e medi di Levante ed entroterra di Levante (zone C, E): GIALLA dalle 8 alle 24 di domani, venerdì 4 dicembre

Bacini grandi della zona E, GIALLA dalle 10 alle 23.59, bacini grandi della Zona C, GIALLA dalle 12 alle 23.59. (la zona B non ha bacini grandi, quindi l’allerta è relativa solo ai bacini piccoli e medi)

ALLERTA PER NEVE

Comuni interni della zona centrale (zona B): GIALLA dalle 8 alle 18 di domani, venerdì 4 dicembre

Versanti padani di Ponente (zona D): GIALLA dalle 00.00 alle 5.59, poi ARANCIONE dalle 6 alle 14.59, quindi GIALLA dalle 15 alle 20 di domani, venerdì 4 dicembre

Entroterra di Levante (zona E): GIALLA dalle 00.00 alle 20.00 di domani, venerdì 4 dicembre.