orientamento – Babboleo

orientamento

Formazione: torna festival orientamenti.

GENOVA. Dal 15 al 17 novembre torna, ai Magazzini del Cotone, il Festival Orientamenti. Un’edizione dedicata ai Dreamers, i sognatori, con un eccezionale presenza istituzionale: parteciperanno infatti i ministri della Pubblica amministrazione Paolo Zangrillo, del Lavoro e delle politiche sociali Marina Elvira Calderone, dello Sport Andrea Abodi, dell’Interno Matteo Piantedosi, delle imprese e del made in Italy Adolfo Urso, il viceministro alle Infrastrutture Edoardo Rixi, il sottosegretario di Stato al Ministero dell’istruzione e del merito Paola Frassinetti.
Oltre a questi, una serie di testimonial d’eccezione, tra cui i giornalisti Enrico Mentana e Mauro Crippa, l’editore Urbano Cairo, gli sportivi Mattia Perin, Sofia Raffaelli, Alice e Asia D’Amato, la presidente di Bper Banca Flavia Mazzarella, la dirigente d’azienda e dirigente sportiva Evelina Christillin.

“Sono tutti personaggi che abbiamo invitato a parlare con i ragazzi e raccontare come siano riusciti a trasformare, con fatica, impegno e determinazione, i propri sogni in realtà e in carriere straordinarie – spiega il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti –È proprio questo il tema scelto per questa edizione della manifestazione, una delle più importanti a livello nazionale per quanto riguarda l’orientamento al lavoro e all’istruzione, dedicata a studenti, ragazzi, famiglie e docenti: il nostro obiettivo è quello di dare ai ragazzi tutti gli strumenti per poter scegliere in modo consapevole il loro percorso di studi e di carriera, aiutare a capire quale sia quello più affine alle proprie ambizioni e attitudini e, anche, quello che più coerente con le richieste del mercato del lavoro, ma anche ispirarli con le storie di coloro che, appunto, hanno realizzato i propri sogni. Orientamenti è una delle manifestazioni più importanti in questo campo a livello nazionale, capace di attrarre a Genova i nomi più rilevanti dello sport, del giornalismo, della politica e delle professioni, un evento che anno dopo anno cresce e si arricchisce per poter dare ai ragazzi e alle famiglie sempre maggiori opportunità di confronto e di approfondimento”.

“Regione Liguria dedica una attenzione particolare al tema della formazione – aggiunge Toti – l’obiettivo del lavoro che stiamo portando avanti, e che ovviamente non si esaurisce nella 3 giorni del Festival Orientamenti, è basato su una programmazione di ampio respiro che ha come obiettivo far incontrare domanda e offerta di lavoro in maniera sempre più efficiente e puntuale e rendere la formazione stessa coerente con le richieste del mercato del lavoro, in modo che dia risultati rapidi e concreti in termini di occupazione”.

“Orientamenti è incontro, speranza per i giovani per il loro presente e futuro – dichiara l’assessore regionale alla Formazione Marco Scajola -. Siamo alle porte di un’edizione straordinaria che darà da un lato ancor più spazio agli enti di formazione e alle scuole per proporsi e dall’altro metterà i partecipanti di fronte ai dreamers, sognatori che ce l’hanno fatta nei più svariati campi. Tutto questo con l’unico obiettivo di orientare al meglio i nostri ragazzi, accompagnarli e aiutarli a fare la scelta formativa migliore per poter realizzare ciò che desiderano. L’edizione 2022 ha visto numeri davvero significativi, con oltre 100mila visitatori, che puntiamo a incrementare ancora confermandoci come evento leader del settore in Italia. Il Festival Orientamenti è l’epilogo del grandissimo lavoro, riconosciuto come virtuoso a livello europeo, che Regione Liguria porta avanti 365 giorni all’anno in tema di formazione. Grazie a una programmazione attenta, scrupolosa e soprattutto in grado di ascoltare le esigenze del territorio stiamo formando centinaia di persone non per il solo scopo di farlo, ma per dare loro occupazione”.

Il Festival Orientamenti nel 2022 ha richiamato oltre 100 mila persone: per l’edizione 2023 sono previsti 50 testimonial, 256 eventi, 130 espositori, oltre 4000 metri quadri di area espositiva ai Magazzini del Cotone del Porto Antico di Genova più alcune sale all’interno dell’adiacente cinema The Space.

“L’edizione 2023 sarà senz’altro impegnativa e stimolante: con il Festival Orientamenti aiutiamo i ragazzi a coltivare i propri talenti e inseguire i propri sogni – spiega l’assessore alla Scuola, Sport, Pari Opportunità e Politiche Giovanili Simona Ferro. – Pensiamo che l’orientamento si fondi sulla rilevazione dei bisogni reali delle studentesse e degli studenti nell’elaborazione critica e ad ampio raggio del loro progetto di vita. Per questo motivo il Festival darà ampio spazio ad approfondimenti, tematiche e incontri legati anche allo sport, alle pari opportunità e le politiche giovanili. Grazie a eventi come questo Regione Liguria incentiva i giovani di oggi a diventare cittadini del domani sempre più consapevoli e proattivi”.

“Sono molto legato al Salone Orientamenti in quanto quello dello scorso anno è stato il mio esordio pubblico da Assessore essendo stato nominato da pochi giorni – dichiara l’assessore al Lavoro e Politiche Occupazionali Augusto Sartori – Come ripetiamo da tempo, formazione e politiche del lavoro devono procedere in parallelo ed è fondamentale che i ragazzi abbiano bene in mente il percorso lavorativo che vorranno intraprendere una volta terminati gli studi. Questi eventi sono importantissimi ed è dimostrato dai numeri: l’edizione del 2022 di Orientamenti si è chiusa con oltre 100 mila presenze e il Career Day ad esso collegato, che quest’anno per la prima volta si è svolto in forma distaccata su 5 giorni dal 25 al 29 settembre al Palazzo della Borsa di Genova, ha visto circa 3500 persone di tutte le età sostenere 4000 colloqui per oltre 1800 posti di lavoro offerti dalle 132 aziende partecipanti. Desidero ricordare, infine, il positivo andamento del Programma Gol in Liguria: al 31 ottobre sono oltre 29 mila gli utenti presi in carico dai nostri Centri per l’Impiego, quasi 23 mila sono quelli già inseriti in percorsi di politica attiva e circa 6 mila sono gli iscritti ad un corso di formazione di cui oltre 2 mila con corso già terminato positivamente”.

“Obiettivo di questa 28esima edizione del Festival Orientamenti è quello di fornire agli studenti gli strumenti necessari per scegliere consapevolmente il percorso di studi e di carriera, ispirandoli con storie del successo di coloro che hanno trasformato i sogni in realtà – ha commentato l’assessore alle Politiche dell’Istruzione del Comune di Genova Marta Brusoni – Come Comune dedichiamo una particolare attenzione al tema della formazione, che deve essere coerente con le richieste del mercato del lavoro e, nel contempo, sottolineare l’importanza della cultura”.

In occasione dell’inaugurazione del Festival Orientamenti, la grande attrice Elisabetta Pozzi riceverà dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti la Croce d’oro di San Giorgio, la massima onorificenza della Regione Liguria, premio destinato a cittadini italiani o stranieri che si siano distinti per particolari meriti di valore culturale, sociale o morale e già assegnata a personalità di spicco del mondo della cultura come Gino Paoli e Tullio Solenghi. Un riconoscimento a una figura che non solo ha saputo realizzare i propri sogni e a trasformarli in una carriera di enorme successo, ma in quanto direttrice della Scuola di Recitazione del Teatro Nazionale di Genova sostiene i giovani nella realizzazione dei propri desideri e obiettivi professionali e artistici.

“L’Università di Genova, ente promotore di Orientamenti fin dalla sua prima edizione, vede questo evento come un’occasione unica, per i giovani liguri e non solo, per conoscere le opportunità lavorative e quelle formative a tutti i livelli, presenti sul territorio regionale e nazionale. UniGe anche quest’anno presenterà tutti i suoi corsi di laurea e di laurea magistrale – spiega Giulia Pellegri, delegata del Rettore all’orientamento e al tutorato – con un ricco palinsesto specifico: oltre 120 seminari di approfondimento alla scelta degli studi, eventi in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e incontri sulla transizione scuola-università; in più, simulazioni dei test d’ingresso per i corsi a numero programmato e molte altre iniziative di aiuto alla scelta consapevole”.

“A Orientamenti presenteremo, tra l’altro, un’iniziativa concreta che ha l’ambizione di rispondere alle esigenze delle imprese del turismo e della ristorazione, che più di tutte soffrono il divario fra domanda e offerta di lavoro –spiega il delegato al commercio della Camera di Commercio di Genova Massimiliano Spigno – : si tratta di un nuovo percorso formativo per la figura specializzata dell’esperto in valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche liguri, nato dalla collaborazione fra il CLP (Centro Ligure per la Produttività), le Associazioni di categoria e gli Istituti Alberghieri Marco Polo e Bergese. Si tratta di figure sempre più richieste dal mercato e l’intervento del CLP è stato fondamentale per aiutare le scuole ad innovare la propria offerta formativa”.

“L’impegno del nostro USR – spiega il direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale Liguria Antimo Ponticiello – è rivolto a contrastare la dispersione scolastica e a incentivare la formazione permanente, in accordo con le Linee guida varate nel 2022 dal Ministero; esse prevedono che nei prossimi anni scolastici l’orientamento sarà una priorità strategica della Scuola. Per questo tra le novità introdotte c’è la figura del “docente orientatore”, che dialogherà con famiglie e studenti per agevolare la prosecuzione degli studi o l’ingresso nel mondo del lavoro. Tra i passaggi che favoriscono l’incontro tra le competenze degli studenti e la domanda di lavoro, il Festival dell’Orientamento 2023 rappresenta per i ragazzi e le rispettive famiglie un prezioso punto di riferimento per acquisire consapevolezza delle proprie aspirazioni”.

“Con grande convinzione – commenta il presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria, Enrico Lupi – partecipiamo ad Orientamenti a Genova, certi di quanto sia importante, per i giovani, scegliere in modo consapevole il percorso di studi e di formazione: passo fondamentale per traguardare un lavoro in linea con le proprie attitudini e con le richieste del mercato. Saremo presenti – aggiunge Lupi – con il nostro ufficio Informazione economica e orientamento al lavoro: in programma sono previsti incontri info-formativi con i ragazzi sui temi del lavoro, la premiazione delle scuole di Imperia, La Spezia e Savona, che hanno partecipato al concorso ‘Storie di alternanza’, ed infine il lancio di ‘Fai la cosa giusta’, la nostra guida, pronta a fine anno, dedicata ad orientare giovani e famiglie all’offerta formativa del territorio con uno sguardo puntato sui fabbisogni professionali delle imprese. Tutto ciò – conclude il presidente, ricordando la presenza della Camera di Commercio anche ai saloni provinciali di Orientamenti – perché crediamo in questa priorità: mettere i ragazzi il prima possibile a contatto con la realtà del lavoro”.

Orientamenti 2023 sarà strutturato su tre anime principali: scuole, aziende, testimonial, con la possibilità di accedere a un format domanda/risposta con ospiti singoli. I percorsi e gli eventi saranno evidenziati fisicamente con colori e segni distintivi.
Eventi e stand del Festival saranno contraddistinti ognuno da un “filone” tematico:

• HUMAN: il percorso dei saperi umanistici e delle relazioni umane; le competenze letterarie, linguistiche, giuridiche, artistiche, sociali.
• STEM: dedicato ai saperi scientifici, tecnici e tecnologici, parla inoltre delle sfide del futuro come la transizione ecologica e digitale.
• HANDS: è l’antico saper fare che valorizza l’intelligenza delle mani senza dimenticare però l’importanza di innovarsi e saper stare al passo con i tempi.

Il Festival Orientamenti offre opportunità di incontro con il mondo del lavoro e di dialogo con i testimonial: i principali appuntamenti della manifestazione saranno inoltre in diretta sul canale Youtube di Orientamenti e potranno essere seguiti da tutte le scuole d’Italia con la possibilità di intervenire in diretta. Proprio per questo verrà predisposto un numero di cellulare ad hoc a cui si potranno inviare, via Whatsapp, domande, interventi e riflessioni.
Per questa edizione è stato introdotto il format Professor Keating, una presentazione delle materie scolastiche dei corsi della scuola secondaria di secondo grado e degli IeFP: si tratta delle materie scolastiche maggiormente legate alle esigenze reali del mondo del lavoro, individuate dal gruppo di lavoro composto dalle Camere di Commercio, dall’USR e dal sistema IeFP.
Prevista una attenzione particolare al dialogo non solo con i ragazzi, principale bacino di utenza del Festival, ma anche con i genitori: al Festival in programma diversi momenti specificatamente dedicati ai genitori sia quanto riguarda l’accompagnamento dei figli nelle scelte di studio e lavoro che nel supporto alla genitorialità a 360 gradi.
In occasione di Genova Capitale del Libro 2023, il Festival Orientamenti punta in maniera ancora più decisa sull’importanza delle tematiche culturali e, nello specifico, sulla letteratura e le opportunità occupazionali legate ai saperi umanistici: previsti ospiti e incontri dedicati, in particolare, al mondo dell’editoria.
L’evento è organizzato da Regione Liguria tramite Alfa in collaborazione con Università di Genova, Ufficio scolastico regionale, Camere di commercio di Genova e delle Riviere, Anci, Comune di Genova, Città metropolitana di Genova, sistema IeFP e sistema ITS.

Gli eventi principali

Mercoledì 15 novembre

• Ore 10 – inaugurazione (Sala Maestrale) con interventi istituzionali, esibizione della ginnasta Sofia Raffaelli e consegna del San Giorgio d’Oro all’attrice Elisabetta Pozzi;
• Ore 11 (Sala Maestrale) incontro con l’editore Urbano Cairo;
• Ore 12 (Sala Levante) incontro con Mauro Crippa;
• Ore 12.30 (Sala Maestrale) incontro con Enrico Mentana;
• Ore 13 (Sala Austro) conferenza stampa Politiche giovanili “Lab Liguria: sosteniamo i tuoi progetti”;
• Ore 13 (sala Levante), incontro con l’arbitro Davide Massa e l’assistente arbitrale Stefano Alassio;
• Ore 15.30 (sala): I dreamers di ITS’ cool, ragazzi che stanno frequentando o hanno appena concluso il percorso in diversi Istituti Tecnici raccontano la propria esperienza e dialogano con ragazze e ragazzi con il ministro Zangrillo;

Giovedì 16 novembre


• Ore 9:30 (Sala 10 cinema): lo sviluppo della competenza sociale. Laboratori sulle pari opportunità a scuola, a teatro, nello sport;
• Ore 10.30 (Sala Bora) Sogna il tuo futuro con FSE+, tutte le opportunità che il Fondo Sociale Europeo Plus offre gratuitamente ai giovani: per chi vuole continuare a studiare, per chi cerca una formazione e una istruzione con un approccio più pratico, per chi vuole specializzarsi con corsi di alta formazione, per chi vuole avere una porta di ingresso direttamente nel mondo del lavoro;
• Ore 10.30 (sala 6 cinema) #Improsafe, spettacolo di improvvisazione teatrale dedicato a salute e sicurezza sul lavoro;
• Ore 11 (sala 7 cinema) FiorMenti a Genova. L’incontro ospiterà il Tavolo della Floricoltura del Comune di Sanremo per un incontro con i ragazzi delle scuole superiori genovesi sul mondo della floricoltura del Ponente ligure. Gli studenti potranno conoscere e confrontarsi con aziende, istituti di ricerca, mercato dei fiori, per comprendere tutta la filiera florovivaistica del territorio;
• Ore 11 (Sala 10 cinema) – focus su Passaporto Benessere, progetto di Beppe Dossena che promuove la cultura dello sport e l’orientamento alla pratica sportiva e a nuove professioni nel settore. Nel corso dell’evento saranno conferiti due riconoscimenti a Sofia Sacchitelli (all’associazione da lei fondata, Sofia Nel Cuore) per l’impegno nella ricerca e a Victoria Lanteri Monaco (giovane promessa del tennis) per i successi sportivi;
• Ore 15.30: Individuare, validare e certificare le competenze trasversali: scenari ed esperienza, un momento di confronto nazionale e locale sul processo di certificazione delle competenze;

Venerdì 17 novembre

• Ore 9.45 (sala 6 cinema) “A chi esita”, spettacolo dedicato a salute e sicurezza sul lavoro, apertura intervento del ministro del Lavoro e delle politiche sociali Marina Elvira Calderone;
• Ore 10 (sala Maestrale) Science shots con il sottosegretario di Stato al Ministero dell’istruzione e del merito Paola Frassinetti;
• Ore 11.30 (sala Maestrale): “I sogni dei giovani costruiscono il futuro” con il ministro dello Sport Andrea Abodi, il Commissario straordinario dell’Agenzia Italiana per la Gioventù Federica Celestini Campanari, il presidente del Consiglio nazionale dei giovani Maria Cristina Pisani;
• Ore 11.30 (sala 7 cinema) incontro con Flavia Mazzarella (presidente Bper banca)
• Ore 16 (sala 10 cinema) incontro con le ginnaste Asia e Alice d’Amato;
• Ore 17 (sala 10 cinema) incontro con il calciatore Mattia Perin.

Via all’edizione digitale del Salone dello Studente

Il Salone dello Studente fa tappa in Liguria con un’edizione digitale e totalmente gratuita. Cinque giorni, dal 3 al 7 novembre, ricchi di appuntamenti, stand virtuali e tour interattivi per far conoscere agli studenti delle scuole superiori tutte le offerte formative post diploma nazionali e internazionali.

‘‘Uno dei temi più importanti è cercare di connettere e collegare il tema della scuola al mondo del lavoro e dell’occupazione. I ragazzi devono seguire la loro indole e le loro passioni, ma avendo chiaro come e dove andranno a inserirsi nel mondo dell’industria’’ racconta Domenico Ioppolo, amministratore delegato di Campus Editori e organizzatore del Salone.

In Italia crescono le immatricolazioni, che, secondo i dati Miur, per il 2020/2021 sono incrementate del 5,7% rispetto all’anno precedente. In particolare si registra il grande balzo della Liguria (+25%), con Genova passata da 5.832 immatricolazioni nel 2019/202 a 7.281 nel 2020/2021.

Le indicazioni che abbiamo vanno verso materie nuove. Questi ragazzi stanno entrando in un mondo completamente nuovo, basti pensare che attualmente la stragrande parte dei lavprio che i nostri giovani faranno sono lavori che attualmente neanche esistono’.

Il Salone dello Studente, proprio come in una fiera reale, ospiterà gli studenti che si ‘recheranno’ all’evento collegandosi al sito www.salonedellostudente.it, che troveranno nel Padiglione Espositivo stand virtuali di accademie, ITS e atenei.

Al Salone i ragazzi troveranno anche percorsi espositivi dove sfogliare videogallery e sfogliare brochure di sedi e corsi, sale workshop dove seguire presentazioni delle offerte formative di università e accademie, sportelli consueling di coaching in cui porre domande e dialogare con gli interlocutori, test attitudinali da provare e corsi pratici di orientamento alla vita università con simulatori dei test di accesso alle facoltà.

‘‘E’ un anno estremamente importante per la scuola perché mai come quest anno ci sono soldi da spendere nel mondo della scuola, di cui la scuola ha bisogno per un profondo rinnovamento e per un profondo cambiamento’’.

Ai microfoni di Radio Babboleo Domenico Ioppolo, organizzatore del Salone dello Studente in tutta Italia

Inizia domani, 3 novembre, il Salone dello Studente 2021/2021, cosa attende i nostri studenti?’’

Per quanto riguarda la Liguria come sono andate le immatricolazioni e quali sono i percorsi didattici che riscuotono maggior successo?