Campionato mondiale di pesto genovese al mortaio, sabato la finalissima della decima edizione

È giunto alla sua decima edizione il campionato mondiale di pesto genovese al mortaio, una gara che porta orgoglio alla cultura ligure, promuovendo Genova e i suoi prodotti. Sabato 23 marzo a Palazzo Ducale a Genova la finalissima con 100 concorrenti, di età e nazionalità diverse.

I partecipanti, di cui 55 liguri su 80 italiani e 20 di provenienza straniera, si sono aggiudicati il posto in finale dopo numerose gare preliminari a eliminazione, di cui 13 in Italia e 11 all’estero, tra Francia, Inghilterra, Spagna, Olanda, Stati Uniti, Brasile, Niger e Sudafrica.

A valutare il miglior pesto sarà una giuria di 30 chef gastronomici opinion leader e giornalisti provenienti da tutta Italia, scelti per competenza, esperienza e attivismo nel mondo del cibo.

Altre iniziative faranno da corollario alla gara di sabato, tra cui un campionato non competitivo tra bambini per la preparazione del pesto al mortaio, il Pesto Talk, dedicato a commenti e interviste sulla cultura ligure dell’alimentazione, e il Pesto Party con una decina di ristoranti che proporranno una degustazione dei loro piatti accompagnati da vini liguri.

“La funzione del campionato è quella di mantenere la genovesità del pesto, perchè la recente globalizzazione del prodotto tende a snaturarlo dalle radici – ha dichiarato Roberto Panizza, direttore del campionatoI concorrenti, per regolamento, possono utilizzare solo gli ingredienti forniti dall’organizzazione, stando attenti a non aggiungere troppo sale, aglio o formaggio”.

“È dal 2007 che organizziamo questo evento, marchio di proprietà della Camera di Commercio di Genova. Siamo accompagnati dalle istituzioni locali, in primis la Regione e il Comune di Genova – ha dichiarato Luigi Attanasio, presidente della Camera di Commercio di GenovaLa Cruise Week di Clia e l’Ocean Race Gran Finale hanno reso il pesto oggetto di grande interesse. Il prodotto infatti ha avuto un’affermazione worldwide, perchè tutto il mondo oggi riconosce nel pesto una salsa importante per il condimento delle proprie pastasciutte. La soddisfazione è tanta, speriamo che l’edizione abbia pieno successo”.