ReStartApp, un incubatore per giovani imprenditori nell’Appennino – Babboleo

ReStartApp, un incubatore per giovani imprenditori nell’Appennino

Condividi questo Post

Giovani, Appennino e startup, questo ciò su cui punta il progetto ReStartApp, un incubatore per l’avvio di iniziative di giovani imprenditori e il rilancio del territorio appenninico italiano, promosso da Fondazione Edoardo Garrone in collaborazione con Fondazione Compagnia di San Paolo.

A Genova l’evento di premiazione dei giovani aspiranti imprenditori vincitori dell’edizione 2023 di ReStartApp svoltasi a Sassello, un comune dell’entroterra ligure in provincia di Savona. Tre le idee di imprese che si sono aggiudicate i premi di startup, per un valore complessivo di quasi 60mila euro.

A vincere il primo premio, del valore di 30.000 mila euro, Greta Manfrin con il progetto “BOLLAE Fermentiamo emozioni“, un laboratorio di produzione di alimenti e bevande sull’Appennino parmense. Il secondo premio, di 20.000 euro, è stato assegnato a Liliana Graniero, autrice di “Verde quadro“, una piattaforma innovativa di progettazione del verde con lo scopo di rivoluzionare il concetto di giardinaggio domestico attraverso l’uso di carta seminata. Il terzo premio, del valore di 5.000 euro, è stato invece assegnato a Andrea Di Domenico con “Petra Eco Camping“, una struttura ricettiva alternativa, all’aria aperta e totalmente ecosostenibile in un piccolo borgo abruzzese.

“I contributi economici aiuteranno i ragazzi nell’avvio della loro idea di impresa e potranno essere utilizzati per qualsiasi tipo di costo, dal servizio di un notaio all’acquisto di materiali – ha dichiarato Sandra Aloia, responsabile della Missione Favorire la partecipazione attiva dell’Obiettivo Cultura e membro di Compagnia di San Paolo – I premiati sono riusciti a concretizzare un business plan e una sua realistica valutazione”.

Un progetto partito con la realizzazione nel 2014 di un primo campus nell’Appennino tra Liguria e Piemonte e l’obiettivo di puntare sulle energie e la capacità innovativa dei giovani, autori di modelli sostenibili per rilanciare le risorse e le potenzialità dei territori. “In dieci anni abbiamo realizzato 12 campus e aiutato 60 imprese a nascere e crescere – ha dichiarato Francesca Campora, direttore generale della Fondazione Edoardo GarroneSono realtà under 40 molto radicate nel territorio, gestite da giovani che hanno chiaro il ruolo fondamentale che una piccola impresa può avere nel tessuto sociale del territorio, per valorizzare al massimo le sue qualità e caratteristiche”.

Con gli anni, ReStartApp ha realizzato un’attività di accelerazione di imprese già esistenti, con percorsi specializzati di consulenza utili a far fruttare al massimo il potenziale delle piccole aziende sotto la lente dei mercati, sempre più attenti alla qualità dei servizi e dei prodotti e alla dimensione sociale e valoriale dell’impresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo